Emergenza Covid-19 - Sportello telefonico di supporto psicologico

EMERGENZA COVID-19

SPORTELLO TELEFONICO DI SUPPORTO PSICOLOGICO

 

Con questa iniziativa vogliamo essere vicini e sostenere tutta la comunità scolastica per affrontare e gestire in maniera più efficace l’emergenza coronavirus.

Lo sportello telefonico sarà gestito dalla docente psicologa-psicoterapeuta Dott.ssa Rosa Volgare (Iscritta all’ Albo degli psicologi della Regione Campania n. 1223) che in linea con le indicazioni del Consiglio Nazionale dell’Ordine degli Psicologi (CNOP) partecipa ad iniziative di supporto psicologico della popolazione.

Sarà possibile contattarla al numero dedicato 3334084006  il lunedì dalle 9 alle 12 ed  il  giovedì dalle 15 alle 18  o inviare una mail al seguente indirizzo rosavolgare@hotmail.it.

L’obiettivo del supporto telefonico è quello di offrire un confronto, un sostegno ed un orientamento psico-educativo per mitigare lo stress che stiamo vivendo e per attenuare l’impatto emotivo scaturito da questo evento così critico, indirizzando al meglio i nostri pensieri, le nostre emozioni ed i nostri comportamenti.

 

Intanto condividiamo alcuni consigli pratici per affrontare l’emergenza.

Il Covid-19 ci ha colti impreparati ci ha resi vulnerabili e disorientati; la paura ci blocca oppure ci fa venire voglia di scappare. Il momento difficile che stiamo attraversando mette in discussione la nostra quotidianità, ma non siamo impotenti difronte a tutto questo, ognuno di noi può fare qualcosa di efficace per sé e per gli altri, seguendo alcune indicazioni possiamo superare questo momento.

  • Privilegiamo come fonti di informazioni soprattutto i canali ufficiali
    Ministero della Salute, Istituto Superiore della Sanità o Protezione Civile. Segui inoltre gli aggiornamenti della Regione o del Comune di residenza.
    Nei momenti di emergenza in cui la paura e l’irrazionale inevitabilmente rischiano di prendere il sopravvento, bisogna prendersi cura di sé e non mettersi in condizione di esporsi a informazioni non adeguate e non qualificate incorrendo in fake news o notizie emozionalmente cariche di vissuti ma non basate su dati oggettivi.
     
  • Scegli due momenti al giorno per informarti               
    L’esposizione continua alla mole di informazioni via web, radio e TV fa rimanere in uno stato di perenne eccitazione il sistema nervoso di allerta e paura. Per questo meglio scegliere uno o due momenti al giorno nei quali informarsi.
     
  • Segui i consigli sulle norme di igiene indicate dal Ministero della Salute.
    Possiamo dare il nostro contributo per combattere il Coronavirus: proteggiamoci e proteggiamo. Insieme si vince!
     
  • Non interrompere per quanto possibile la propria routine
    In questo momento bisogna ancorarsi a ciò che è certo, noto e prevedibile.  Continuare il lavoro da casa se possibile e le tue abitudini.
     
  • Attività fisica, anche in casa
    Scaricare le tensioni attraverso “il fare” permette un migliore riposo notturno.
    Riposarsi adeguatamente. Attività rilassanti serali, meglio non vedere notiziari o speciali sul Coronavirus prima di addormentarsi per non scivolare nel sonno con emozioni negative e con senso di allerta.
     
  • Reazioni allo stress
    Potresti sentirti in difficoltà, avere paura sentirti irritato, ansioso, preoccupato; queste reazioni sono normali e sono il modo attraverso cui la tua mente sta reagendo allo stress.
     
  • Parlare e passare del tempo con la famiglia e gli amici 
    Avere restrizioni di movimento NON significa annullare la socializzazione. 
    Approfitta di questo maggior tempo disponibile per sentire via telefono, in videochiamate, skype, zoom persone care e amici che non senti da tempo. Insegniamo anche ai più anziani come fare per non rimanere “isolati nell’isolamento”.
  • Parla dei problemi con qualcuno di cui ti fidi. 
    Scegliere le persone con le quali avere un confronto empatico e costruttivo.
     
  • Fai attività che aiutano a rilassarsi 
    Distogli la mente dai brutti pensieri, fai respiri profondi per qualche minuto e sposta l’attenzione su altro. Il tuo atteggiamento positivo aiuta te e chi ti sta intorno. Pratica Yoga, training autogeno, meditazione, lettura, giardinaggio, ecc. Moltissimi video sono gratuiti e disponibili on line su tecniche di respirazione e rilassamento.
     
  • Stacca la spina! 
    Ricordati di parlare di altro, distrarsi e uscire dal loop di discorsi angoscianti e catastrofici serve a rafforzarci attraverso emozioni positive.
  • Per i bambini 
    I bambini possono continuare a fare cose da bambini come giocare, divertirsi, fare i compiti e imparare tante cose nuove. Trasmetti loro sicurezza, affetto e attenzione. I bambini hanno bisogno di informazioni chiare e vere, filtrate in base all’età per poter essere comprese. Racconta loro che ci sono tanti professionisti: medici, infermieri, forze dell’ordine molto capaci che stanno lavorando per la sicurezza di tutti e per aiutare gli ammalati.
     
  • Tutto questo passerà 
     
    I mali del mondo da quelli sociali a quelli virali siano l’occasione per fermarci e per riflettere sul fatto che abbiamo tutti potenti strumenti per combatterli: la solidarietà, l’unione, la cooperazione, l’amore. Tutto questo passerà e quando sarà passato avremo forse riscoperto l’importanza del legami, del contatto, degli abbracci e del potere avvolgente anche di un semplice sguardo.
     

Anche se il timore avrà sempre più argomenti,

tu scegli sempre la speranza.

Seneca

Puoi scaricare inoltre i seguenti materiali:

Vademecum psicologico coronavirus cittadini a cura del Consiglio Nazionale dell?Ordine degli Psicologi

Coronavirus: come affrontarlo volantino per bambini ed adulti a cura dell'Associazione EMDR