Organi Collegiali

COLLEGIO DEI DOCENTI

Il Collegio dei docenti, che dura in carica un anno ed è presieduto dal Dirigente Scolastico, è composto dagli insegnanti di ruolo e non di ruolo in servizio nell’Istituto.

In particolare, il Collegio dei Docenti:

a) elabora il Piano Triennale dell’Offerta Formativa ;

b) formula proposte per la formazione e la composizione delle classi e per la formulazione dell'orario delle lezioni e delle altre attività scolastiche;

c) delibera in materia di funzionamento didattico dell’Istituto e cura la programmazione dell'azione educativa, anche al fine di adeguare i programmi di insegnamento alle esigenze ambientali e di favorire il coordinamento interdisciplinare;

d) delibera la suddivisione dell’anno scolastico in due o tre periodi;

e) promuove iniziative di sperimentazione metodologico-didattica e ne valuta i risultati;

f) promuove le iniziative per il sostegno degli alunni diversamente abili o in condizione di disagio scolastico;

g) promuove iniziative e progetti finalizzate al contrasto alla dispersione scolastica e all’integrazione tra scuola e territorio;

h) promuove iniziative e progetti per l’integrazione degli alunni di diversa provenienza etnica attraverso raccordi con enti e agenzie presenti sul territorio;

i) valuta periodicamente l'andamento complessivo dell'azione didattica;

j) provvede all'adozione dei libri di testo, sentiti i consigli di interclasse e di classe, e alla scelta dei sussidi didattici;

k) adotta iniziative di formazione e aggiornamento dei docenti dell’Istituto;

l) designa gli insegnanti cui attribuire l’incarico di Funzione Strumentale al P.T.O.F.;

m) elegge i propri rappresentanti nel Consiglio d’Istituto;

n) elegge due membri del Comitato di valutazione dei docenti.


CONSIGLIO DI ISTITUTO

Il Consiglio d’Istituto, che dura in carica 3 anni e la cui composizione varia a seconda del numero degli alunni, è presieduto da un genitore eletto a maggioranza assoluta tra i rappresentanti dei genitori degli alunni.

Fanno parte del Consiglio (Istituto con popolazione scolastica superiore a 500 alunni): a) Il Dirigente Scolastico (membro di diritto); b) 8 rappresentanti del personale docente eletti dal Collegio dei Docenti; c) 2 rappresentanti eletti dal personale non docente; d) 8 rappresentanti eletti dai genitori. 

il Consiglio d’Istituto:

a) approva il P.T.O.F.;

b) approva il Programma Annuale ed il Conto Consuntivo in relazione ai mezzi finanziari di cui l’Istituto ha la disponibilità e delibera le forme di autofinanziamento;

c) adotta il Regolamento di Istituto;

d) determina i criteri di attuazione della programmazione e delle attività para, inter ed extrascolastiche, con particolare riguardo alle visite guidate ed ai viaggi d'istruzione;

e) adatta il calendario scolastico alle specifiche esigenze ambientali;

f) stabilisce la partecipazione dell’Istituto ad attività culturali, sportive e ricreative;

g) determina le forme e le modalità per lo svolgimento di attività assistenziali che possano essere assunte dall’Istituto;

h) delibera l'adesione a reti e consorzi e sulla partecipazione della scuola ad iniziative che comportino il coinvolgimento di agenzie, enti, università, soggetti pubblici o privati; 

i) indica i criteri generali relativi alla formazione delle classi, all’orario delle lezioni e delle altre attività scolastiche e all’espletamento dei servizi amministrativi.

 

CONSIGLIO DI ISTITUTO 2018/2021

 


CONSIGLI DI INTERSEZIONE, DI INTERCLASSE E DI CLASSE

Il Consiglio di intersezione, il Consiglio di interclasse e il Consiglio di classe sono Organi Collegiali composti dai rappresentanti di genitori (componente elettiva) e dai docenti (componente ordinaria). Hanno il compito di formulare al collegio dei docenti proposte in ordine all’azione educativa e didattica e quello di agevolare i rapporti reciproci tra docenti, genitori ed alunni. Si differenziano, in relazione all’ordine di scuola, come indicato nel seguente elenco:

Scuola dell’infanzia – Consiglio di intersezione, composto da tutti i docenti e da un rappresentante dei genitori per ciascuna delle sezioni interessate; presiede il dirigente scolastico o un docente, da lui delegato.

Scuola primaria – Consiglio di interclasse, composto da tutti i docenti e un rappresentante dei genitori per ciascuna delle classi interessate; presiede il dirigente scolastico o un docente, da lui delegato.

Scuola secondaria di I grado – Consiglio di classe, composto da tutti i docenti della classe e da quattro rappresentanti dei genitori; presiede il dirigente scolastico o un docente, da lui delegato. Il Consiglio di Classe ha fra le sue funzioni l’analisi delle condizioni di partenza della classe, la programmazione didattica ed educativa, la valutazione degli apprendimenti e del comportamento. Inoltre esprime parere, non vincolante, sull’adozione di libri di testo e strumenti didattici.

 

 


 

COMITATO DI VALUTAZIONE

Il comma 129 della Legge n. 107 del 13 luglio 2015 ha rinnovato la composizione e le funzioni del vecchio "Comitato di Valutazione del servizio dei docenti" (art. 11, D.lgs. 297/1994) ora denominato "Comitato per la valutazione dei docenti".
Il Comitato, un organo che ha la durata di tre anni scolastici, è presieduto dal Dirigente Scolastico e, nella scuola del I ciclo, è costituito dai seguenti componenti: a) tre docenti della scuola, di cui due scelti dal Collegio dei Docenti ed uno dal Consiglio di Istituto; b) due rappresentanti dei genitori; c) un componente esterno (docente, dirigente scolastico o dirigente tecnico) scelto dall'Ufficio Scolastico Regionale.
Il Comitato ha le seguenti funzioni:

  • individua i criteri per la valorizzazione dei docenti sulla base: a) della qualità dell'insegnamento e del contributo al miglioramento dell'istituzione scolastica, nonché del successo formativo e scolastico degli studenti; b) dei risultati ottenuti dal docente o dal gruppo di docenti in relazione al potenziamento delle competenze degli alunni e dell'innovazione didattica e metodologica, nonché della collaborazione alla ricerca didattica, alla documentazione e alla diffusione di buone pratiche didattiche; c) delle responsabilità assunte nel coordinamento organizzativo e didattico e nella formazione del personale.
  • esprime il suo parere sul periodo di formazione e prova del personale docente ed educativo. A tal fine è composto solo dalla componente dei docenti e dal docente a cui sono affidate le funzioni di tutor.
  • valuta, su richiesta dell'interessato, il servizio del docente, previa relazione del dirigente scolastico (art. 448 del D.lgs. 297/1994).
  • esercita le competenze per la riabilitazione del docente (art. 501 del D.lgs. 297/1994).

Nella nostra Istituzione Scolastica il Comitato di Valutazione per gli aa.ss. 2018/2021 è così composto:

Il Presidente
D.S. Prof. Franco Mollica

I Docenti
Ins. Patrizia De Meo
Ins. Luisa Pagliocca
Prof.ssa Elvira D'Angelo

I Genitori
Sig. Stefano Mustilli
Sig.ra Rosa Ricciardi

Il componente esterno
D.S. Prof.ssa Anna Rita Quagliarella

 

Decreto pubblicazione criteri 2018/21

Criteri per la valorizzazione del merito 2018/21